Apertura al pubblico: Lunedì - Giovedì 8:00 - 12:00 Venerdì e tutti i pomeriggi solo su appuntamento

I soldi sul conto corrente sono veramente tuoi?

Molti clienti vivono nella convinzione che tenere i soldi sul conto corrente sia la soluzione migliore… A pensarlo, in realtà, è la maggioranza dei risparmiatori italiani.

Questo avviene perché le obbligazioni non rendono nulla e se investi in borsa hai paura di perdere i soldi: di conseguenza puoi cadere nella trappola del “i soldi sul conto sono garantiti”… VERO, MA NON DALLO STATO, bensì dal fondo interbancario di tutela dei depositi (FITD), che è un consorzio tra Banche.

I soldi sul tuo conto sono garantiti dal fondo interbancario di tutela dei depositi, che è un consorzio tra Banche.

Cosa significa tutela del FITD

Nel momento in cui una banca si trova in una situazione di bisogno (difficoltà e pericolo di fallimento o paradossalmente BANCAROTTA) le altre si impegnano a risarcire i clienti di quest’ultima, ridando loro i soldi detenuti sul conto corrente. Il FITD sta intervenendo molto in Italia per aiutare i correntisti e per entrare nel capitale della banche.

Perché c’è questo consorzio?

Il FITD interviene perché nei depositi di una somma di danaro presso una banca questa ne acquista la proprietà. 

articolo 1834 del codice civile

Non ti spiego che sotto i 100.000 puoi stare sereno… ma, supponiamo che tu abbia 130.000€ di cui 120.000 sul cc e 10.000 investiti. I 10 sono garantiti. I 20.000 su conto che superano la soglia dei 100.000, sono a rischio.

Due punti focali:

  • La prima cosa che voglio sottolineare è che essendo un consorzio, tutte le banche ne prendono parte. Primo inconveniente: aumento dei costi del conto corrente: infatti la banca X non fa altro che aiutare i clienti della banca Y, e i soldi che ci mette li deve recuperare… dai clienti. Lo stanno facendo tutte le banche.
    Se foste a capo di un’azienda… aumentereste il prezzo dei prodotti sul mercato per recuperare delle perdite…
  • Il secondo punto è che finora sono fallite banche piccole… ma ho un dubbio e spero di non scioglierlo MAI: se fallisce una Banca grossa? Non voglio scoprire se le banche del consorzio comunque interverrebbero o se qualcuno si chiamerebbe fuori, rinunciando al consorzio. 

La chicca con cui vi lascio oggi è:

Attenzione a lasciare i soldi sul conto corrente, perché rappresentano una spesa. Esistono proposte anche di medio termine che rappresentano a tutti gli effetti un investimento. 

Ad oggi stiamo ancora vivendo un periodo delicato del mercato, stiamo vivendo un momento Storico! E io voglio poter dire di esserci stato e di aver aiutato i miei clienti.

Quindi, chiamatemi.

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione.

Cliccando su "Accetto", acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy

Newsletter

Iscriviti alla newsletter "Ieri Oggi Domani" per ricevere, ogni lunedì, aggiornamenti e approfondimenti dal mondo economico-finanziario.

Iscrivendomi alla newsletter acconsento all'invio di comunicazioni di tipo commerciale.